UltraDolomites

UltraDolomites
1a edizione
29 giugno 2019
87 km 4.600 m+

 

Iscrizioni chiuse

Art. 1 ORGANIZZAZIONE
Camelbag ssdrl, in collaborazione con il Comune di Auronzo di Cadore, il Comune di Cortina d’Ampezzo, il Soccorso Alpino, il Club Alpino Italiano, organizza da sabato 29 a domenica 30 giugno 2019 la prima edizione della “UltraDolomites”, corsa in montagna in semi-autosufficienza con percorso in ambiente alpino.

 

Art. 2 INFORMAZIONI GENERALI
La UltraDolomites è una corsa a piedi lungo i sentieri delle Dolomiti Patrimonio dell’Umanità, di circa 87 km e 4.600 metri di dislivello positivo, in semi-autosufficienza, con partenza sabato 28 giugno 2019 alle 06.00 da Auronzo di Cadore; tempo massimo: 23 ore.

 

Art. 3 REQUISITI DI PARTECIPAZIONE
Per la partecipazione alla corsa è necessaria esperienza di montagna, assenza di vertigini, ottimo allenamento, abbigliamento adeguato ad una temperatura che può andare da -5 a +30 gradi. È inoltre obbligatorio aver portato a termine, dal 1° gennaio 2017 al 9 novembre 2018, almeno una gara qualificante da 3 punti, come da classificazione ITRA (vedi art. 4).

 

Art. 4 ISCRIZIONE
a) Requisiti di iscrizione
Possono iscriversi gli atleti maggiorenni in possesso di certificato medico sportivo per l’attività agonistica (vedi art. 5), valido almeno fino al 30 giugno 2019. Non saranno accettati atleti che stanno scontando squalifiche per uso di sostanze dopanti. 
Per iscriversi alla UltraDolomites è necessario aver portato a termine, dal 1° gennaio 2017 al 9 novembre 2018, almeno una gara qualificante da 3 punti. I criteri di valutazione sono quelli stabiliti dalla ITRA (www.i-tra.org).
La lista delle gare qualificanti è pubblicata a questo link: itra.run/page/290/Calendar.html
L’iscrizione alla gara senza il possesso della gara qualificante comporterà la cancellazione dell’iscrizione e il rimborso della quota, dalla quale saranno trattenuti 20,00 euro per spese di segreteria. 

b) Modalità di iscrizione

Le iscrizioni apriranno il 10 novembre 2018 alle 10:00 ora locale e chiuderanno il 15 maggio 2019 o al raggiungimento dei 900 partecipanti. 

c) Quote di iscrizione
90,00 euro dal 10 novembre al 10 aprile, 100,00 euro dall’11 aprile al 31 maggio.
La quota di iscrizione comprende:

- pettorale di gara
- assistenza e ristori lungo il percorso
- pacco gara
- pasto post gara
- gadget per i finisher
- servizio navetta post gara da Cortina ad Auronzo (vedi art. 7)

d) Modalità di pagamento

La quota di iscrizione dovrà essere pagata tramite carta di credito. 

e) Numero chiuso

Il numero chiuso è di 900 iscritti.

f) Rinuncia alla partecipazione e rimborsi parziali

In caso di impossibilità a partecipare, la rinuncia deve essere comunicata via e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
Sono previste le seguenti modalità di rimborso:
- rinuncia entro il 31/12/2018: restituzione del 60% della quota 
- rinuncia entro il 31/03/2019: restituzione del 50% della quota
- rinuncia entro il 28/05/2019: restituzione del 40% della quota
- rinuncia oltre il 28/05/2019: nessun rimborso
Il rimborso della quota, al netto delle spese bancarie, sarà effettuato entro il 31 agosto 2019 sulla stessa carta di credito che ha effettuato il pagamento.

In caso di annullamento della gara per cause di forza maggiore, fino a 15 giorni prima dell’evento, l’Organizzazione si riserva di rimborsare una percentuale pari al 50% della quota di iscrizione pagata. Tale percentuale è giustificata dalle molteplici spese che l’Organizzazione ha già effettuato e che non può recuperare.

In caso di interruzione o annullamento della gara per motivi atmosferici, o per qualsiasi altra ragione indipendente dall’Organizzazione, nessun rimborso sarà dovuto ai partecipanti.


Non è consentito:

- il posticipo della quota di iscrizione all’anno successivo
- il passaggio da una gara all'altra
- lo scambio o la cessione del pettorale
Qualsiasi atleta che venisse sorpreso, anche post gara, con il pettorale di un'altra persona, sarà squalificato a vita.

 

Art. 5 CERTIFICAZIONE MEDICA
ATLETI ITALIANI

Gli atleti italiani devono obbligatoriamente caricare nel proprio spazio personale su www.ultratrail.it entro il 15 maggio 2019, una copia del certificato medico agonistico in corso di validità al 30/06/2019. In caso di mancato caricamento del certificato entro la data indicata, l'iscrizione sarà definitivamente cancellata e nessun rimborso sarà dovuto al concorrente.

I certificati medici accettati sono quelli che riportano l’idoneità alla pratica agonistica dello sport: atletica leggera.


ATLETI ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO

Gli atleti italiani residenti all'estero che siano impossibilitati a recarsi in Italia per il rilascio del certificato medico per l'attività agonistica devono obbligatoriamente caricare nel proprio spazio personale su www.ultratrail.it entro il 15 maggio 2019, una copia del certificato medico scaricabile a questo link >> dal quale risulti che l'atleta sia stato sottoposto agli stessi accertamenti medici previsti dalla legislazione italiana. Il certificato dovrà essere valido al 30/06/2019. In caso di mancato caricamento del certificato entro la data indicata, l'iscrizione sarà definitivamente cancellata e nessun rimborso sarà dovuto al concorrente.

 

ATLETI STRANIERI

Gli atleti stranieri dovranno far compilare, timbrare e firmare da un medico il certificato scaricabile a questo link >> e caricarlo nel proprio spazio personale su www.ultratrail.it entro il 15 maggio 2019.

In caso di mancato caricamento del certificato entro la data indicata, l'iscrizione sarà definitivamente cancellata e nessun rimborso sarà dovuto al concorrente.

 

Art. 6 RITIRO PETTORALE E PACCO GARA
Le operazioni di ritiro pettorale e pacco gara avverranno presso:
- Stadio del Ghiaccio di Cortina d’Ampezzo (via Bonacossa 1) dalle 10 alle 19 di venerdì 28 giugno
- Auronzo di Cadore, zona partenza, dalle 15 alle 19 di venerdì 28 giugno

Gli atleti, al momento dell'iscrizione, devono obbligatoriamente indicare dove preferiscono effettuare il ritiro del pettorale. Non saranno accettati cambiamenti successivi.
Per il ritiro del pettorale di gara è obbligatorio esibire un documento di identità valido e tutto il materiale obbligatorio.

 

Art. 7 SERVIZIO NAVETTE
- Navetta pre-gara: i bus partiranno sabato 29 giugno alle 4:30 dall’autostazione di Cortina d’Ampezzo, Via G. Marconi 5. L’arrivo ad Auronzo in zona partenza è previsto per le 5:15. Il costo della navetta è di 5,00 euro; la prenotazione e il pagamento devono essere effettuati contestualmente all’iscrizione alla gara. L'accesso a bordo è garantito esclusivamente agli atleti muniti di apposito voucher rilasciato a seguito della prenotazione del bus navetta.
- Navetta post gara: i bus partiranno davanti allo Stadio del ghiaccio di Cortina d’Ampezzo dalle 16:30 di sabato 29 alle 05:30 di domenica 30 giugno, ogni 90 minuti circa. Il servizio di navetta post gara è compreso nel prezzo di iscrizione.
Nel modulo di iscrizione alla gara dovrà essere indicato di quale navetta si intenderà usufruire.  

 

Art. 8 MATERIALE OBBLIGATORIO
È obbligatorio avere con sé, per tutta la durata della gara, il seguente materiale: 
- camelbag o portaborracce che contenga almeno un litro di liquidi 
- pettorale di gara ben visibile durante tutta la durata della corsa
- telo di sopravvivenza
- fischietto
- telefono cellulare acceso ma con suoneria disattivata 
- giacca impermeabile con cappuccio incorporato e realizzata con membrana tipo Goretex, minimo 10.000 Schmerber, adatta a sopportare condizioni di maltempo in gara. E' responsabilità dei concorrenti rispettare questi criteri. In caso di verifica in gara, sarà il giudice/steward a verificarne la conformità a quanto previsto dal regolamento di gara.
- maglia a maniche lunghe 
- pantaloni lunghi o che coprano almeno il ginocchio
- cappello o bandana
- guanti
- lampada frontale con pile di ricambio
- tazza, bicchiere o borraccia (nessun bicchiere ai ristori)
- calzature adeguate
Il materiale obbligatorio potrà essere indossato o riposto all’interno dello zainetto di gara. 
Il controllo del materiale obbligatorio sarà effettuato al ritiro del pettorale. Il pettorale di gara non sarà consegnato a chi non mostrerà agli addetti tutto il materiale obbligatorio. 
Sono previsti inoltre controlli a sorpresa lungo il tracciato.

MATERIALE CONSIGLIATO:
È consigliato avere con sé il seguente materiale: 
- pantaloni impermeabili 
- barrette energetiche o alimenti solidi
- minimo 20,00 euro per l’eventuale acquisto di generi alimentari ai rifugi
- benda elastica per fasciature
È consentito l’uso dei bastoncini.

 

Art. 9 TEMPO MASSIMO, CANCELLI ORARI, RITIRI
Il tempo massimo per giungere all’arrivo è di 23 ore (entro le 05.00 di domenica 30 giugno). È previsto un "servizio scopa" che percorrerà il tracciato seguendo l'ultimo concorrente, in modo da essere d'aiuto ai ritirati ed evitare che eventuali infortunati rimangano senza assistenza.
Saranno istituiti 4 cancelli orari, dove sarà presente una navetta per il rientro in zona arrivo dei ritardatari:
- Cimabanche (32 km) entro le 13.30 di sabato (7 ore e 30 minuti di gara)
- Malga Ra Stua (41 km) entro le 15:30 di sabato (9 ore e 30 minuti di gara)
- Rifugio Col Gallina (61 km) entro le 21:30 di sabato (15 ore e 30 minuti di gara)
- Passo Giau (69 km) entro le 00:00 di domenica (18 ore di gara)
I cancelli orari sono posizionati all'uscita del ristoro; i concorrenti che non supereranno il cancello orario saranno fermati e non potranno continuare la corsa. Non è consentito superare il cancello orario e poi tornare indietro per usufruire del ristoro. Il commissario di gara ha in ogni caso facoltà di sanzionare con la squalifica eventuali comportamenti scorretti.
A tutela della salute dei partecipanti, il personale medico presente ai punti di controllo o lungo il percorso è abilitato a fermare il concorrente che non sarà giudicato idoneo al proseguimento della gara. In questo caso il concorrente dovrà seguire le indicazioni del personale medico, pena l’immediata squalifica.
I concorrenti giunti ai cancelli orari fuori tempo massimo, gli infortunati, coloro che saranno giudicati dal personale medico non idonei a proseguire la gara, e gli altri atleti che vorranno ritirarsi volontariamente, saranno accompagnati all’arrivo tramite un servizio navetta. È possibile che, per motivi logistici, i concorrenti ritirati debbano attendere un po' di tempo prima di essere riportati in zona arrivo. Ogni concorrente che si ritirerà dalla gara fuori dai punti prestabiliti, dovrà provvedere al rientro a Cortina per proprio conto, comunicando subito il suo ritiro via sms al numero indicato sul pettorale di gara.

 

Art. 10 RISTORI 
Si corre in semi-autosufficienza con l’obbligo di scorta idrica di almeno un litro. Sono previsti 6 ristori lungo il percorso:
- Val Marzon (12° km) 
- Cimabanche (32° km) 
- Malga Ra Stua (41° km) 
- Rifugio Col Gallina (61° km) 
- Passo Giau (69° km) 
- Rifugio Croda da Lago (77° km) 
Hanno accesso al punto di ristoro esclusivamente i concorrenti con il pettorale ben visibile.
I cibi e le bevande del ristoro devono essere consumati sul posto; è vietato bere direttamente dalle bottiglie dei ristori; i rifiuti dovranno essere gettati negli appositi contenitori. 
Le borracce o i camelbag potranno essere riempiti solo con acqua. Si consiglia pertanto ai concorrenti di portare con sé la quantità necessaria di sali minerali da utilizzare durante la gara.
Alla partenza da ogni ristoro i corridori dovranno avere la quantità di acqua e di alimenti necessaria per arrivare al ristoro successivo.
All’arrivo sarà presente un ulteriore ristoro liquido; inoltre, ogni partecipante potrà consumare un pasto caldo presso lo Stadio del Ghiaccio dopo l’arrivo: attenzione, per accedervi è necessario mostrare il pettorale di gara.
Sul percorso si trovano diverse fontane dove è possibile rifornirsi di acqua. In orario diurno è inoltre possibile usufruire dei rifugi alpini presenti sul percorso. L’eventuale acquisto di cibo o bevande nei rifugi è a carico del concorrente.

 

Art. 11 ASSISTENZA IN GARA
L’assistenza agli atleti da parte dei familiari o dei team è possibile soltanto nei seguenti punti di ristoro, nelle zone adibite allo scopo e su indicazione del responsabile del ristoro:
- Cimabanche (32° km) 
- Rifugio Col Gallina (61° km) 
- Passo Giau (69° km) 
È consentito l’accesso nell’area soltanto ad un assistente per atleta ed esclusivamente quando l’atleta è arrivato.
È vietato l’accompagnamento in gara.

 

Art. 12 DEPOSITO BORSE 
In zona partenza ad Auronzo di Cadore saranno disponibili spogliatoio e deposito borse dalle 5 alle 5.45 di sabato 29 giugno. Dopo l’arrivo, le borse potranno essere ritirate allo Stadio del Ghiaccio di Cortina d’Ampezzo (via Bonacossa 1) entro e non oltre le 12 di domenica 30 giugno, dietro presentazione del pettorale di gara. Si raccomanda di non inserire nelle borse oggetti di valore; in ogni caso l’organizzazione non è responsabile di eventuali furti, smarrimenti o danneggiamenti delle borse o del loro contenuto.

 

Art. 13 PARTENZA
I concorrenti dovranno presentarsi al lago di Auronzo di Cadore (BL) entro le 05.45 di sabato 29 giugno 2019. Alle 06.00 sarà dato il via.

 

Art. 14 PERCORSO
Il percorso della UltraDolomites è classificato con il bollino rosso: EE itinerario per escursionisti esperti. Itinerario che richiede la capacità di muoversi su terreni particolari, tracce o sentieri impervi o infidi (pendii con affioramenti rocciosi o detritici), talora esposti. 
Il percorso della UltraDolomites 2019 è il seguente:
Auronzo di Cadore (lago), Val Marzon, Val di Cengia, Forcella Lavaredo, Val Rienza, lago di Landro, Carbonin, Cimabanche, Forcella Lerosa, Malga Ra Stua, Pian de Loa, Val Travenanzes, Forcella Col dei Bos, Rifugio Col Gallina, Pian dei Menis, Rifugio Averau (Forcella Nuvolau), Passo Giau, Forcella Giau, Forcella Ambrizzola, Rifugio Croda da Lago, Mortisa, Cortina (Corso Italia), per un totale di circa 87 km e 4.600 metri di dislivello positivo.
In caso di maltempo o di impraticabilità di uno o più sentieri, sono previsti percorsi alternativi che saranno presentati al briefing pre-gara prima della partenza. 
I chilometri non sono segnati. I concorrenti dovranno rispettare rigorosamente il percorso di gara segnalato evitando di prendere scorciatoie o tagliare tratti del tracciato. L'allontanamento dal percorso ufficiale, oltre a comportare la squalifica dall’ordine di arrivo, avverrà ad esclusivo rischio e pericolo del concorrente.

 

Art. 15 ASSICURAZIONE

È consigliato ai partecipanti il possesso di un'assicurazione individuale valida che copra le spese di ricerca e soccorso in Italia.

Per i concorrenti membri dell'ITRA (International Trail Running Association) è possibile sottoscrivere un'assicurazione per le spese di ricerca e soccorso, valida in tutto il mondo. Per maggiori informazioni: https://itra.run/page/353/Insurance.html

Sarà a cura del concorrente la presentazione alla propria assicurazione, in caso di necessità, del proprio dossier personale, nei tempi stabiliti.

 

Art. 16 SICUREZZA E CONTROLLO
Sul percorso saranno presenti addetti dell’organizzazione e personale del soccorso alpino in costante contatto con la base. Ambulanze e personale medico e paramedico stazioneranno in diversi punti del percorso, nonché alla partenza e all’arrivo, dove sarà presente anche un team medico e un PMA (posto medico avanzato). Lungo il tracciato saranno istituiti dei punti di controllo, dove addetti dell’organizzazione monitoreranno il passaggio degli atleti e potranno controllare il materiale obbligatorio. Chiunque rifiuterà di sottoporsi al controllo del materiale obbligatorio sarà immediatamente squalificato. 

 

Art. 17 AMBIENTE
La corsa si svolge in parchi naturali ed ecosistemi a protezione totale. I concorrenti dovranno tenere un comportamento rispettoso dell'ambiente, evitando di disperdere rifiuti, raccogliere fiori o molestare la fauna. Chiunque sarà sorpreso ad abbandonare rifiuti lungo il percorso sarà squalificato dalla gara e incorrerà nelle eventuali sanzioni previste dai regolamenti comunali. Per ridurre l'impatto ambientale, ai punti di ristoro non saranno forniti bicchieri. Ogni concorrente dovrà portare con sé un bicchiere o una borraccia da riempire ai ristori.

 

Art. 18 METEO 
In caso di fenomeni meteo importanti (nebbia fitta, bufere di neve, forti temporali), l’organizzazione si riserva di effettuare, anche all’ultimo minuto o durante lo svolgimento della gara, variazioni di percorso in modo da eliminare potenziali pericoli o condizioni di forte disagio per i partecipanti. Le eventuali variazioni saranno comunicate ai partecipanti e segnalate dagli addetti. L’organizzazione si riserva inoltre di sospendere o annullare la gara nel caso in cui le condizioni meteorologiche mettessero a rischio l’incolumità dei partecipanti, dei volontari o dei soccorritori. 

 

Art. 19 SQUALIFICHE, PENALITA’ E RICORSI
È prevista l’immediata squalifica, con ritiro del pettorale di gara, per le seguenti infrazioni:
- mancato passaggio da un punto di controllo
- taglio del percorso di gara
- abbandono di rifiuti sul percorso
- mancato soccorso ad un concorrente in difficoltà
- insulti o minacce a organizzatori o volontari
- utilizzo di mezzi di trasporto in gara
- rifiuto di sottoporsi al controllo del personale medico sul percorso
- rifiuto di sottoporsi al controllo del materiale obbligatorio

È prevista una penalizzazione di 1 ora per le seguenti infrazioni:
- mancanza lampada frontale, giacca a vento, telo termico, contenitore per 1 litro di liquidi 
È prevista una penalizzazione di 30 minuti per le seguenti infrazioni:
- mancanza fischietto, pile di ricambio, maglia a maniche lunghe, pantaloni che coprano almeno il ginocchio, cappello o bandana, guanti, bicchiere o borraccia, mancata esposizione del pettorale di gara.
La penalizzazione potrà essere applicata immediatamente, nel punto dove sarà accertata l’eventuale infrazione, oppure a fine gara.
Contro la squalifica o la penalità è ammesso il ricorso da parte del concorrente, da presentare in forma scritta alla direzione gara entro 30 minuti dalla pubblicazione dei risultati di gara. La direzione gara valuterà il ricorso e darà risposta nei tempi necessari; la decisione della direzione gara è definitiva e inappellabile.

 

Art. 20 PREMI
Saranno assegnati premi in natura ai primi 5 uomini e alle prime 5 donne. A ciascun concorrente che avrà completato la corsa entro il tempo massimo sarà consegnato un gadget Finisher. Le premiazioni si svolgeranno domenica 30 giugno alle 11:30 presso Piazza Dibona a Cortina. Per nessun motivo i premi verranno spediti o consegnati in anticipo.

 

Art. 21 DIRITTI DI IMMAGINE
Con l'iscrizione, i concorrenti autorizzano l'organizzazione all'utilizzo gratuito, senza limiti territoriali e di tempo, di immagini fisse e in movimento che li ritraggano in occasione della partecipazione alla UltraDolomites.

 

Art. 22 DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITA’
La volontaria iscrizione e la conseguente partecipazione alla corsa indicano la piena accettazione del presente regolamento e delle modifiche eventualmente apportate. Con l’iscrizione, il partecipante esonera gli organizzatori da ogni responsabilità, sia civile sia penale, per danni a persone e/o cose da lui causati o a lui derivati.